mercoledì 24 maggio 2017

A noi

Auguri a noi che nove anni fa, a quest' ora, ci salutavamo emozionati sui gradini della nostra chiesa.
Auguri a noi che siamo diversi e uguali, che ci siamo migliorati e ci siamo contagiati con i reciproci difetti.
Auguri a noi che abbiamo scoperto nuove passioni insieme: i formaggi puzzolenti, il sushi, la pasta al dente, il gelato mangiato in silenzio dopo aver messo a letto le bimbe.
Auguri a te che sopporti i miei sfoghi, che cerchi di star dietro alle mie giornate caotiche, che in questi anni ti sei sforzato di diventare un po' più ordinato (anche se la strada è ancora lunga!)
Auguri a me che sono tormentata dai tuoi cassetti aperti e le luci lasciate accese, che ho imparato ad aspettare i tuoi silenzi e che ormai faccio il conto alla rovescia per il mio anello dei dieci anni (e che cos'è un anno di attesa dopo averne aspettati nove?)
Auguri a noi che abbiamo riempito questo tempo di strilli e vocine, chiacchiere, risate e canzoni, di piedini, pancine e guanciotte da sbaciucchiare; lo abbiamo riempito di fatica e pensieri...Ma tutto proporzionato alla gioia!

lunedì 22 maggio 2017

Un po' stanchina

Il caldo, il freddo, il caldo di nuovo.
Svegliarsi distrutti e desiderare tutto il giorno il letto...Che quando arriva è comunque troppo tardi.
L'allergia che mi fa impazzire.
Giornate stile pallina del flipper
Il temino di storia.
I jeans e maglietta bianca per lo spettacolo di fine anno.
Signora anche stamattina vi siete dimenticati di portare all'asilo il ciuccio.
Mamma non ho più mutande pulite.
Gente che mi sveglia alle sei del mattino per consulti medici (ma io non sono un medico!)
Già che la vedo qui al supermercato volevo chiederle se mi aveva prenotato quella visita che le ho portato ieri.
Ah ma stamattina non è in farmacia? Volevo sapere se era arrivata quella medicina, si ricorda???
Ma lei è sempre in giro! E sempre di corsa!
Mamma oggi non ci hai dato le vitamine infatti a scuola ero stanchissima.
Le tasse.
Le piante sul terrazzo che vogliono bere.
Le bambine che appena si mettono a letto vogliono bere.
Gli innumerevoli appuntamenti dalla dentista.
I vaccini.

A questo punto o mi viene un infarto o divento ubiquitaria: sono ottimista, propendo per la seconda.



sabato 13 maggio 2017

Originali metodi educativi

Non avevate scelto quella scuola a caso.
Certo, era la scuola in cui vi eravate incontrati, in cui siete cresciuti, la scuola che racchiude i ricordi più belli, le ricorrenze accompagnate da canzoni che ancora oggi ricordate.
Avevate fatto questa scelta perché con le suore avete piantato semini nella vostra anima e speravate che anche le vostre bimbe potessero avere questa ricchezza.
Avevate scelto di mandarle proprio lì, sicuri che avrebbero incontrato maestre preparate che avrebbero sicuramente curato non solo la didattica ma anche la crescita delle loro personalità...

"Mamma sai che la maestra di musica dice che se non cantiamo con la voce forte ci mette i petardi nelle mutande?"

martedì 9 maggio 2017

Chi te lo doveva dire..

Chi te lo doveva dire che dopo una vita intera, un'adolescenza sotto le bombe, un matrimonio che ti ha portata lontano da quella terra che ami tanto, dopo aver girato per paesi e paesini prima di trovare finalmente un'altra città di mare, dopo due figlie, quattro nipoti e cinque bis-nipotini, dopo aver perso un marito troppo presto e piano piano tutti i tuoi pezzetti di famiglia....
Chi te lo doveva dire che dopo quasi 30 anni avresti dovuto di nuovo riempire scatole e scatoloni, mettere mano a ricordi belli e dolorosi, avresti fatto ritrovamenti sorprendenti e un po' buffi, avresti dovuto separarti da qualche cosa che non sapevi nemmeno di avere ma che "è come nuova e può sempre servire", avresti comprato oggetti per una casa che da domani sarà il tuo nuovo nido, senza la vista e i tramonti e la luce accecante dell' estate ma più comoda, vicina alla tua chiesa e sulla piazza cosicché avrai sempre compagnia anche quando non avrai voglia di uscire.
Chi te l'avrebbe detto, mia cara nonna, che a quasi 92 anni avresti fatto anche questa...
Stasera sono un po'malinconica anche io, certo non ti posso augurare altri 30 anni in questa nuova casetta ma spero che, tanti o pochi, siano anni sereni.