venerdì 17 maggio 2013

Crescendo...

Ciao bimba morbida,
ogni giorno che passa ti vedo perdere quell'aspetto da piccola panciuta e paffutella, i tuoi polsi non sono più solcati dalle righe di ciccia e anche i buchini sulle nocche stanno scomparendo; piano piano stai diventando anche tu dritta su quelle gambette che fino a qualche mese fa erano ancora un po' storte e grassottelle...
Ormai parli e ti spieghi bene, se non fosse che sostituisci le s con f, e le r con le l, facendo assomigliare la tua parlata a quella di un puffo cinese; d'altra parte è ormai noto che i tuoi piedi puffano, come più volte verifichi afferrando la caviglia e portandotela al naso come quando da piccola ti ciucciavi l'alluce.
Tu che incanti tutti con il tuo sorriso furbetto, che conquisti la platea con lo zaino della mamma sulle spalle e gli occhiali da sole di papà al rovescio sul naso; che ci chiami mammina, papino, Martina e nonnini, fai credere di essere uno zuccherino ma sai trasformarti in una testolina ribelle; ci sfidi e poi piangi senza lacrime dicendo "voio andale all'asilo dalle mie maestle", minando per qualche attimo la mia autostima, che fai i capricci dicendo "sto facendo un capliccio", ma poi ti redimi quasi subito mandandoti in castigo da sola.
Hai scoperto l'esistenza del cappeciappe (ketchup) e vorresti metterlo anche sul gelato, mangi coppette piene di fragole sorseggiando il sughetto come un sommelier, divori pomodori e formaggio e quando nominiamo qualcosa di cui ignori il significato la tua domanda è sempre: "cos'è? si mangia?"
Sei la mia valida aiutante nello stendere, trascini la sedia vicino al lavandino per guardarmi preparare la cena, saluti "i fioli che fi chiamano come me" sul tuo balcone, ami fare il bagnetto e abbracciare tua sorella nell'acqua.
Dai dei bacini leggeri leggeri ma solo quando vuoi tu, saluti tutti con la tua vocina squillante e hai un debito con il "signore della frutta" che ogni giorno ti regala qualcosa.
Quando la sera ti addormenti ciucciando forte realizzo che in fondo sei ancora piccola e a volte me ne dimentico..

11 commenti:

  1. E' la cosa più difficile, soprattutto con i primogeniti, ricordarsi che sono ancora cuccioli....
    Che post dolcissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia difficoltà è opposta...marghe è la seconda ma per come è "avanti" mi sembra sempre più grande di quello che è....l'altro giorno la guardavo giocare con una bimba di 2 anni e ho realizzato che lei è più vicina a questa bimba che a Marta (che ha 4 anni) anche se spesso mi viene da pensarla come già grande!

      Elimina
  2. Che bello. Che forte la tua cucciola...ma perchè crescono così in fretta????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, si...in questo periodo mi sembra che abbiano messo l'acceleratore!

      Elimina
  3. Sta mattina notavo proprio che la bambolina (22 mesi) sta diventando più "slanciata"... l'altra settimana ho vista la bimba di una cugina.... 8 giorni, le mie sembravano giganti!!!
    p.s. : da noi si chiama "cippeciappe"!!!! AH AH!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente, si perde subito "l'occhio"..anche a me i neonati sembrano piccolissimi e le mie due giganti!!!

      Elimina
  4. Ma hai una figlia che è fenomenale! Ah, le femmine.... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...le femmine sono troppo avanti!!!

      Elimina
  5. che belli i bagnetti comunitari :) anche le mie li amano.

    RispondiElimina